EXIT LIMBO: Modena in a video game with a furious rhinoceros/ Modena ‘dentro’ un videogame con un irascibile rinoceronte

EXIT LIMBO: Modena in a video game with a furious rhinoceros/ Modena ‘dentro’ un videogame con un irascibile rinoceronte

Exit Limbo‘ of Virtual Craft set in Modena.

Modena, 15th April 2015 – A rhinoceros is thrown between the porticoes of a Modena inhabited by strange creatures: It’s called Exit Limbo the video game (the first game set in Modena) and it’s in development by Virtual Craft who over the last 6 years have produced high quality graphic design, 3d graphics, concept art, illustration, product design and toy design.

Exit limbo is a side-scrolling beat ’em up that celebrates the classics of the genre that were omnipresent in the arcades back in the late 80’s and early 90’s (such as Double Dragon and Final Fight). The protagonist of Exit Limbo is Mr. Rhino, a furious rhinoceros who finds himself catapulted into an alternative parallel of our city, populated by bizarre creatures that he will have to defeat with kicks and punches, unlocking new moves and power ups as he progresses.

The art style and creative direction of the game is in the hands of the artist Giovanni Cantele of Virtual Craft, who is also responsible for the game design and game-play mechanics. The soundtrack is one of the highlights of this production: Exit Limbo is actually the name of one of the most respected bands in Modena’s rock scene and also part of the local band collective Modena City Collection. They are working on a concept album that will intimately dress the story of the game throughout the various levels.

Currently Virtual Craft is in contact with various investors(including Sony) for funds and distribution. The Odds look in their favour: In a period where the industry seems to be in a creative stall, the Indie scene is constantly grabbing attention with small teams like Virtual Craft (and lets also mention other Italian studios like MixedBag and Broken Arms Games) which, on much smaller budgets compared to colossal overseas companies, are capable of offering beautiful, fun, fascinating and above all, inspiring titles . Therefore It’s important, in a market so fertile and new, that our city also has something to say.

by Marco Della Casa

 

ITALIANO:

Modena, 15 aprile 2015 – Un rinoceronte catapultato tra i portici di una Modena popolata da strane creature: si chiama Exit Limbo il videogame (il primo ambientato nella nostra città) a cui sta lavorando l’azienda Virtual Craft di viale Gramsci, che si occupa di grafica 3d e animazioni, concept artwork, design del prodotto, design di giocattoli e illustrazione […]

Exit Limbo è un gioco di lotta a scorrimento che strizza l’occhio agli immortali classici del genere che hanno imperversato nelle sale giochi tra la fine degli anni ‘80 e l’inizio dei primi ’90, come Double Dragon e Final Fight. Il protagonista di Exit Limbo è Mr. Rhino, un rinoceronte irascibile che si ritrova suo malgrado catapultato in una versione alternativa della nostra città, popolata da bizzarre creature che dovrà affrontare a suon di calci e pugni, ottenendo nuove mosse e potenziamenti col progredire.

L’aspetto grafico è curato in prima persona dall’artista modenese Giovanni Cantele di Virtual Craft, responsabile anche del gameplay, del gamedesign (gli aspetti giocosi di un videogame) e della struttura del progetto. La colonna sonora sarà uno dei fiori all’occhiello di questa produzione: Exit Limbo è infatti anche il nome di una delle più apprezzate band della scena rock modenese, facenti parte del collettivo Modena City Collection. Proprio loro stanno realizzando un concept album di brani che saranno strettamente legati alle vicende raccontate nel gioco, lungo i vari livelli.

Attualmente Virtual Craft è in contatto con diversi investitori (tra cui Sony) per la pubblicazione. Le previsioni sono positive: in un momento in cui i videogiochi sono in forte crisi creativa, la scena indie sta attirando sempre più attenzione con piccoli studi come Virtual Craft (ma citiamo anche gli italianissimi MixedBag e Broken Arms Games) che, con budget infinitamente inferiori a quelli dei colossi occidentali, riescono a proporre titoli spesso più belli, divertenti, affascinanti e soprattutto ispirati. E’ quindi importante che, in un mercato così fertile e nuovo, anche la nostra città stia dicendo la sua.

di Marco Della Casa

ilrestodelcarlino.it